Vinophila 3D Wine Expo - L' Expo per Vino, Birra e Bevande Alcoliche

Vinophila - Il primo Metaverso dedicato al vino

Cos’è il Metaverso?

Dal punto di vista logico, il Metaverso, è l’integrazione continua e contemporanea dell’ambito fisico e di quello digitale, che crea la nuova realtà in cui le persone vivono.

Questa realtà ibrida è già concettualmente il presente in cui vivono gran parte delle persone grazie all’utilizzo degli smartphone sempre connessi al web.

Dal punto di vista tecnologico il Metaverso è la creazione di spazi ed ambienti digitali tridimensionali in cui le persone entrano e si muovono attraverso il proprio avatar, l’alias digitale, in modo da rendere più semplice e allo stesso tempo ricca l’integrazione tra i due ambiti fisico e digitale. Vinophila è il primo metaverso dedicato al vino ed alle bevande alcoliche e si basa su questi due principi.

Il primo Metaverso dedicato al vino

Vinophila è già il presente digitale per gli espositori presenti nella nostra expo virtuale in cui incontrare e coinvolgere con le proprie proposte opinion leaders, buyers e consumatori appassionati senza limiti di tempo e spazio.

L’ambiente 3D in realtà immersiva permette di muoversi con facilità, in modo piacevole e di divertente. Soprattutto permette interagire facilmente con gli espositori per scoprire meglio le loro proposte attraverso una consumer experience molto più agile e ricca rispetto a quanto possa fare un normale sito internet.

” Perché il vino è conversazione tanto quanto è degustazione e Vinophila è un grande attivatore, amplificatore e moltiplicatore di conversazioni. “

Così è più facile coinvolgere i contatti attivati a Vinophila nelle proprie attività fisiche. Il metaverso del vino e delle bevande alcoliche diventa un acceleratore ed un amplificatore delle proposte degli espositori nei confronti dei visitatori, siano operatori del trade, istituzioni, opinon leaders o consumatori appassionati.

Integrazione tra fisico e digitale

L’esempio più chiaro dell’integrazione tra fisico e digitale nel metaverso Vinophila sono le attività organizzate nella Sala Conferenze (Sala Live), dove ritrasmettere in diretta un convegno, una degustazione, la presentazione di un vino. Si superano così i limiti geografici, riuscendo ad ampliare le proprie audiences in modo economico ed ecosostenibile.

Ma le integrazioni tra fisico e digitale che si possono fare a Vinophila sono anche altre. Ad esempio si può visualizzare la mappa satellitare della cantina e dei vigneti, con coordinate geografiche ed indicazioni altimetriche o si può attivare una presentazione di un vino in realtà aumentata inquadrando un QR Code sulla bottiglia.

Le possibilità offerte da Vinophila, il metaverso del vino, sono sostanzialmente illimitate estiamo imparando a conoscerle man mano che lo frequentiamo tenendo a mente il detto “Se lo puoi pensare, lo puoi fare”.   

Infatti uno dei vantaggi del metaverso è la sua flessibilità che permette di adattare rapidamente i messaggi delle cantine, anche temporaneamente per un breve periodo, in base alle esigenze specifiche di un determinato momento o di una determinata audience.

Metaverso: economico ed ecosostenibile

Altri vantaggi di Vinophila sono l’economicità e l’ecosostenibilità.

Economicità per i visitatori che entrano a Vinophila gratuitamente e lo possono fare dovunque si trovino, comodamente e senza costi di viaggio.

Economicità per gli espositori perché il costo per la presenza di un anno con uno stand allestito ed il minisito sul portale Vinophila.com attraverso cui si accede al metaverso, è inferiore al costo del solo spazio per una delle principali fiere del settore vinicolo.

” Vinophila è ecosostenibile grazie alla sua impronta carbonio estremamente più bassa rispetto alle attività equivalenti fatte in presenza. ”

Cosa manca a Vinophila? Nel metaverso manca (ancora) l’esperienza della degustazione. Per noi è un bene perchè Vinophila non vuole sostituirsi alle attività in presenza ed anche a noi piace incontrarsi davanti ad un buon bicchiere.

Perché il vino è conversazione tanto quanto è degustazione e Vinophila è un grande attivatore, amplificatore e moltiplicatore di conversazioni.

DA LEGGERE

Natale a tutta bolla. Il problema è averne in casa

Per capire cosa sarà il Natale 2022, nel mondo delle bollicine, occorre fare un passo indietro, anzi...

I giovani consumatori chiamano, il vino risponde?

Sono oramai almeno un paio d’anni che tutte le ricerche svolte nei principali mercati mondiali del vino,...

Gli italiani ed il metaverso: la prima ricerca di Ipsos e Osservatorio Metaverso.

(di Lorenzo Biscontin) E’ stata pubblicata in questi giorni la prima ricerca sugli italiani ed il metaverso realizzata...

Vino nel metaverso e vendite dirette, convegno all’Italian Taste Summit

04 novembre 2022 (di Elisabetta Tosi) Nel futuro delle aziende del vino potrebbe e dovrebbe esserci sempre più...

Vasari, il biologico del Messinese che ha fatto rinascere il Mamertino

04 novembre 2022 (di Carlo Rossi) Antico nome di origine araba sin dal nono secolo dc Vasari viene...

Appuntamenti a nordest: 5 giorni ad alto contenuto enologico tra Merano Wine Festival, Vini da Terre Estreme e wine2wine.

(di Lorenzo Biscontin) I prossimi 5 giorni vedranno un concentrato di sapienza enologica nel nordest d’Italia con tre...

Amber Wine Festival: buonissima la prima!

(di Lorenzo Biscontin) Il 20 e 21 ottobre scorsi si è svolta nel Castello di San Giusto di...

Audace, il primo Prosecco Trieste DOC che affina in fondo al mare.

09 ottobre 2022 (di Lorenzo Biscontin) A fine settembre è stato presentato al Caffè Tommaseo di Trieste il...
spot_img